prove con carichi concentrati

Prove di carico con carichi concentrati

Le prove di carico con carichi concentrati, consistono nel generare sulla struttura esaminata il massimo momento flettente e/o il massimo taglio relativo ai carichi di progetto previsti. Questo avviene, di norma, applicando un carico concentrato servendosi di appropriate strumentazioni quali i cilindri oleodinamici oppure i serbatoi pensili, al fine di valutare il comportamento statico della struttura in esame. La procedura della prova di carico prevede l’utilizzo dei martinetti idraulici posizionati in punti strategici, per indurre carichi equivalenti a quelli risultanti dai carichi distribuiti.

  • Cilindri oleodinamici (martinetti idraulici): il sistema consiste nell’istallazione di una serie di prolunghe di varie lunghezze, due traverse di sostegno (inferiore e superiore), un’ unità di pressurizzazione idraulica e uno o più martinetti idraulici. È indispensabile anche il servirsi di corrette celle di carico, poichè permettono di tenere sotto controllo il carico applicato durante l’esecuzione step by step della prova di carico. Le deformazioni che ne derivano, sono monitorate in tempo reale grazie a dei sensori elettronici collegati a un sistema d’acquisizione computerizzato oppure a delle misure ottiche d’alta precisione. Le misure ottiche richiedono l’aggiunta di una struttura di contrasto capace di "reagire" alla spinta del martinetto idraulico.

Una tipica applicazione di questa procedura, ad esempio, è la prova di carico su solaio "a contrasto" costituita dall’istallazione di strutture orizzontali sovrastanti; un’altra tipica prova di carico è quella a trazione, il cui contrasto è originato dalle strutture orizzontali inferiori (solai e travi).

  • I serbatoi pensili: è un sistema che viene applicato all’elemento strutturale da testare. Viene utilizzato per la prova di carico a trazione. Di fatti, riempiendo gradualmente d’acqua i serbatoi pensili, si otterrà il caricamento controllato dell’elemento strutturale da analizzare.

Le principali peculiarità delle prove di carico con carichi concentrati sono:

  • La possibilità di gestire, accuratamente, la forza da applicare
  • La facile esecuzione anche di diversi cicli di carico e cicli di scarico in tempi (relativamente) brevi.

In tutti i casi, le misure rilevate (frecce, rotazioni, deformazioni) dai sensori elettronici, permettono di controllare il comportamento della struttura in tempo reale durante tutte le fasi di carico e scarico.

TEMPI DI ESECUZIONE

Le prove di carico con carichi concentrati risultano di più rapida esecuzione rispetto a quelle con carico distribuito, in quanto, il tempo d’esecuzione del test, una volta installata la prova di carico, richiede circa un’ora con la possibilità di eseguire diversi cicli di carico e cicli di scarico.