PROVE DI CARICO SU PALI DI FONDAZIONE

Le prove di carico su pali di fondazione, eccetto quelle sollecitate prevalentemente da azioni orizzontali, vengono eseguite con l’obiettivo di verificare la corretta esecuzione dei pali di fondazione e il comportamento strutturale sotto le azioni di progetto; sono regolamentate dalle vigenti normative tecniche per le costruzioni: D.M. del 14 gennaio 2008 – NTC 2008 (G.U. n. 29 del 24 febbraio 2008 – Suppl. Ordinario n.30) e dall’aggiornamento D.M. del 17 gennaio 2018NTC 2018 (G.U. n. 42 del 20 febbraio 2018- Suppl. Ordinario n. 8 – CAP. 6 – paragrafo 6.4.3)

Si distinguono in prove su pali pilota e prove di collaudo su pali.

Le prove su pali pilota sono dei test finalizzati a verificare sul campo la reale capacità portante dei pali di fondazione che costituiranno la futura palificata, infatti vengono eseguite nelle medesime condizioni dei pali di fondazione effettivi. La prova si esegue sollecitando i vari elementi della palificata al carico di rottura. La medesima offre inoltre un’interpretazione affidabile, aiutando il progettista attraverso i risultati ottenuti dall’indagine. È opportuno, ove possibile, affiancarvi anche dei sondaggi geotecnici, grazie ai quali si otterranno dei risultati correlabili alla precisa situazione stratigrafica del terreno ospitante.

Le prove di collaudo su pali si eseguono su alcuni elementi della palificata che costituiscono i pali di fondazione. Nello specifico, tali prove hanno il fine di verificare le caratteristiche meccaniche e l’entità dei cedimenti. Il numero delle prove di carico è stabilito da quanto riportato in Normativa (NTC 2008 e NTC 2018) mentre l’ubicazione verrà scelta secondo differenti criteri.

I metodi d’esecuzione delle prove di carico su pali di fondazione differiscono per le modalità d’applicazione del carico. Le difficoltà maggiori si riscontrano nella realizzazione degli opportuni sistemi di contrasto.

Un metodo prevede che la struttura di contrasto sia costituita dai pali adiacenti collegati tra loro attraverso travi d’acciaio opportunamente dimensionate. L’applicazione del carico avverrà  tramite cilindri idraulici governati da centralina oleodinamica; la rilevazione degli spostamenti viene eseguita da trasduttori elettronici.

Un altro metodo prevede il sistema di contrasto formato da cataste di blocchi in calcestruzzo disposti in quantità tale da superare l’azione che dovrà essere applicata al palo.

I tempi di esecuzione di una prova di carico su pali di fondazione devono essere conformi ai dettami delle Normative vigenti.

Riferimenti normativi

I riferimenti normativi sono: