termografia

Termografia

La termografia è una tecnica diagnostica non distruttiva che, servendosi di una speciale camera, misura le radiazioni infrarosse (IR) dell’elemento in esame e le trasforma in radiazioni termiche, determinandone la temperatura superficiale. I segnali elettrici derivanti vengono, a loro volta, ricondotti su un monoscopio e convertiti in immagini sotto forma di termogrammi. In dettaglio, ogni corpo emette energia sotto forma di radiazioni elettromagnetiche e la loro intensità dipende dalla temperatura. Quest’ultima, la si determina tramite i valori di conducibilità termica e il calore specifico del materiale.

Nell’edilizia, gli impieghi della tecnica termografica sono riconducibili alla ricerca di anomalie termiche e, frequentemente, nei seguenti casi:

  • Composizione e tessiture murarie
  • Individuazione degli elementi strutturali di fabbricati in cemento armato
  • Orditura travetto di solaio, etc.
  • Lesioni strutturali
  • Distacchi di intonaco
  • Lastre di rivestimento di parametri murari
  • Particolari architettonici inglobati nelle pareti e mascherati da interventi successivi (come ad esempio tamponatura di aperture, finestre, etc.)
  • Ricerca perdite impianti interrati
  • Ricerca perdite impianti antincendio
  • Ricerca perdite impianti industriali
  • Mappatura di impianti idraulici
  • Mappa della distribuzione dell'umidità, condense e muffa
  • Anomalie nell'isolamento termico
  • Ponti termici
  • Studio sulla prevenzione di sfondellamento dei solai in laterocemento.

 

INDAGINI TERMOGRAFICHE

OBIETTIVO DELL’INDAGINE

L’obiettivo dell’Indagine è riconducibile all’individuazione del:

  • Rilievo della morfologia (geometria delle strutture, modifiche e anomalie)
  • Rilievo del degrado (quadro fessurativo, dispersioni termiche, umidità)
  • Rilievo di impianti (elettrici, idrici, di riscaldamento, ecc.)

MATERIALI ISPEZIONABILI E TEMPI DI ESECUZIONE

La termografia non presenta teoricamente limiti in fatto di materiali ispezionabili, in quanto ogni corpo emette radiazioni elettromagnetiche in funzione della sua temperatura superficiale.

L’indagine prevede dei tempi di esecuzione medio-bassi. Tuttavia, essa va eseguita in determinate ore del giorno (preferibilmente nelle ore del tramonto dovuto allo scambio termico delle strutture con l'ambiente circostante). In alternativa, si potrà ricorrere alle modalità artificiali di riscaldamento.

RIFERIMENTI NORMATIVI

I riferimenti normativi sono:

  • UNI 10824-1:2000
  • UNI 9252:1988
  • Raccomandazioni NorMaL 42/93
  • ISO 6781:1983